Apri il menu
01/09/2021

Controlli visivi e mantenimento delle tracce: i vantaggi della sicurezza con la videosorveglianza

Immagine articolo
“La lontananza che rimpicciolisce gli oggetti per l'occhio, li ingrandisce per il pensiero.” A. S.

A cura di Luca Piccirillo


Indice

Introduzione
Videosorveglianza: ecco cosa permette di fare
La videosorveglianza si può integrare ad altre tecnologie
Controlli visivi e tracciabilità: i vantaggi della videosorveglianza per la sicurezza
Videosorveglianza analogica e digitale: le differenze
La videosorveglianza e l’impatto sulla criminalità

Introduzione

Per rafforzare l’azione di controllo di un ambiente privato o lavorativo, spesso si ricorre a strumenti di videosorveglianza. Si tratta di un valido sistema d’allarme che va ad integrare l'apparato di sicurezza eventualmente attivo nell'ambiente che s'intende proteggere. La videosorveglianza, in effetti, aumenta la sicurezza del sistema e rende molto più efficace l'uso dei tradizionali impianti privi di acquisizione per immagine.

Videosorveglianza: ecco cosa permette di fare

La videosorveglianza consente controlli a vista e permette di tenere traccia dei luoghi osservati. Con la scelta di questa soluzione, si installano videocamere in punti strategici dell'ambiente da monitorare. Le immagini catturate dai sensori video possono poi essere trasmesse e registrate su un dispositivo di archiviazione o uno schermo per un controllo futuro.
In questo modo è possibile controllare visivamente ciò che succede in qualsiasi momento senza doversi recare sul posto, grazie anche ad un sistema di tracciabilità elettronica che rende visibile ogni movimento. Ad ogni cambiamento di posizione corrisponde un nuovo fotogramma da cui si può calcolare sia la distanza percorsa che la sua direzione (perché le riprese video non mentono).

La videosorveglianza si può integrare ad altre tecnologie

I vantaggi di un sistema in grado di monitorare senza sosta e in tempo reale uno spazio da proteggere sono molteplici. A partire dall’idea di poter tenere traccia di fattori esterni che influiscono sulla proprietà, come animali o persone, che possono entrare in aree non autorizzate senza alcuna avvisaglia e per scopi lesivi, la videosorveglianza presenta il pieno controllo del proprio ambiente. L’aspetto più interessante non si esaurisce in questa caratteristica, ma sfocia nella interoperabilità che questo strumento di controllo presenta con altre tecnologie.

I record dei dati immagazzinati, per immagini e/o suoni, se legati ad altre tecnologie possono essere trasmessi ad una centrale di pronto intervento (se del caso) o al diretto interessato, o ad entrambi. La costruzione dell’intero impianto di controllo, in genere, va realizzata di concerto con il cliente, al fine di adeguare le varie opzioni disponibili alle sue reali necessità.

Controlli visivi e tracciabilità: I vantaggi della videosorveglianza per la sicurezza

La videosorveglianza aiuta ad aumentare il livello di sicurezza rispetto ad altri sistemi di allarme, oltre a permettere controlli visivi che non sono possibili con altri mezzi come controlli fisici o tracce lasciate da eventi già passati.
Nella videosorveglianza si installano telecamere in punti strategici dell'area da sorvegliare, in modo che i filmati catturati da queste telecamere possano poi essere trasmessi e registrati su supporti di memorizzazione o schermo per il monitoraggio futuro.
Con questo ausilio di sicurezza, ogni cambiamento di posizione corrisponde ad un nuovo fotogramma da cui si può calcolare sia la distanza percorsa che la sua direzione (perché le riprese video non mentono).

Videosorveglianza analogica e digitale: le differenze

La videosorveglianza analogica è la forma tradizionale di videosorveglianza. Il video analogico usa un segnale vecchio stile (“analogico” per l’appunto) che trasmette informazioni come una serie di fotogrammi in sequenza da una telecamera all'altra. Quando sono presenti più telecamere, queste possono essere collocate ad una certa distanza e cablate insieme con cavi o tecnologia wireless. Il primo fotogramma video catturato da ogni telecamera viaggia lungo il filo o attraverso le onde radio fino a raggiungere la sua destinazione dove un videoregistratore lo converte in impulsi elettrici su nastro magnetico, creando ciò che conosciamo come videocassetta, o altro supporto analogico.

La videosorveglianza digitale, al contrario, si avvale di computer e dispositivi di registrazione digitale come i DVR per immagazzinare e recuperare le immagini. I dati digitali vengono trasmessi tra le telecamere di sicurezza collegate, tramite tecnologia Wi-Fi o Ethernet, e i DVR, consentendo così la videoregistrazione anche in zone ostiche, dove non è materialmente possibile installare una telecamera con cavo tradizionale.

Il video viene registrato su un disco rigido del DVR (si possono usare anche CD/DVD). Questo tipo di archiviazione dei dati, oltre ad essere immediata e notevolmente più pratica, permette di riavvolgere il filmato che è stato registrato e di avanzare velocemente a diverse velocità senza dover interrompere la registrazione. In termini di evoluzione e praticità, il sistema digitale si mostra molto più indicato per le caratteristiche della società moderna: ricca di metodologie di sorveglianza dinamiche e in continuo mutamento.

La videosorveglianza e l’impatto sulla criminalità

Si pensa che la videosorveglianza sia in grado di diminuire la criminalità: ma è davvero così? Va detto che essa permette di approdare a due importanti risultati. Il primo è quello della deterrenza. Una telecamera, infatti, ha il potere di inibire almeno in parte l'autore del reato, distraendolo potenzialmente dal compiere l'atto offensivo. Il secondo è quello della certezza della punizione dell'autore del reato per fatti commessi in passato: la telecamera, infatti, permette di ricostruire con più accuratezza l'accaduto e le relative responsabilità.

In effetti, le videocamere sono abbastanza potenti da poter inibire almeno in parte un colpevole dal commettere un reato o distrarlo abbastanza a lungo perché qualcun altro intervenga prima che succeda qualcosa di efferato. I filmati, inoltre, forniscono ricostruzioni accurate di eventi passati con più certezza rispetto ai soli resoconti dei testimoni oculari che possono essere offuscati da pregiudizi o malintesi. Tuttavia, al di là dell’impatto direttamente proporzionale della videosorveglianza sulla commissione del reato o l’arresto dell’autore, la videosorveglianza presenta senza dubbio notevoli tratti deterrenti, razionalizzanti, rassicuranti e allertanti.

Se hai bisogno di una consulenza gratuita sull’efficacia delle nostre soluzioni di sicurezza, non esitare a contattarci. Noi di bitCorp saremo lieti di darti una mano!

Write to us for a free consultation

Find out more
BITCORP SRL Registered office: via Monte Bianco 2/A 20149 Milano | Operational headquarters: Galleria del Corso 4 20121 Milano | P.IVA/C.F.: 10273460963 | N. REA: MI-2521794 | Share capital: € 200.000,00 i.v.